16 Oct
  • By admin
  • Cause in

QUADRO RIASSUNTIVO DELLE PIÙ COMUNI COMPLICANZE INTESTINALI E DEL LORO TRATTAMENTO

STIPSI Sintomi: Incapacità o dif coltà ad espellere le feci. Feci dure. Distensione addominale. Perdita del regolare ritmo delle evacuazioni. Cause: Scarsa ingestione di liquidi e di fibre. Mancato rispetto del programma di riabilitazione intestinale. Prolungata immobilità a letto. Farmaci (tranquillanti, antistaminici, narcotici). Abuso di lassativi. Trattamento consigliato: Aumentare la quantità di fibre e di […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Quali norme comportamentali vanno adottate per tentare di “rieducare” l’intestino?

La riabilitazione intestinale non sarebbe efficace se non tenesse conto delle condizioni di vita del paziente, dell’ambiente in cui vive e delle sue necessità sociali, famigliari e lavorative. Per questi motivi è necessario rieducare la persona ad un regolare ritmo nelle defecazioni, di solito a giorni alterni e in momenti ben prestabiliti (l’orario dovrebbe essere […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

È possibile che si verifichino comunque episodi di incontinenza alle feci e ai gas?

 Purtroppo l’incontinenza ai gas e alle feci è un evento frequente. Nonostante una corretta riabilitazione intestinale, basta un aumento della pressione addominale, l’assunzione anche occasionale di cibi o bevande irritanti, “prendere freddo”, un ritardo anche di poco dell’evacuazione programmata per determinare la fuga di gas o di feci. Questo espone il paziente ad un notevole […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Esistono ausili validi per controllare l’incontinenza fecale?

Per il trattamento dell’incontinenza fecale segnaliamo due ausili disponibili sul mercato. Il primo è un sistema assorbente in schiuma di poliuretano, che viene posi- zionato a livello dell’ampolla rettale: consente il passaggio dell’aria e può rimanere in loco no a 12 ore. È un piccolo “tappo”, costituito da un materiale morbido e poroso che, all’interno […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Sono disponibili farmaci che favoriscono lo svuotamento intestinale?

Esistono molte sostanze (lassativi o purganti) in grado di favorire la peristalsi intestinale e facilitare l’evacuazione: vanno utilizzate con cautela per evitare il rischio di dipendenza e l’insorgenza di coliti irritative. Devono essere evitati, se possibile, i purganti cosiddetti “irritanti” (il cui meccanismo di azione consiste in una semplice stimolazione della motilità intestinale) come l’olio […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Quali manovre o altri accorgimenti possono facilitare l’evacuazione?

Le metodiche utilizzate per facilitare la defecazione (manovre evacuative) variano in rapporto al livello di lesione e alle condizioni cliniche del paziente. Nelle LMNS le manovre che si eseguono hanno lo scopo di rilassare lo sfintere anale esterno (s ntere striato) e stimolare la peristalsi intestinale. Si procede con: ■ il massaggio intestinale manuale, mediante […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Quali interventi risultano utili per controllare l’incontinenza fecale e la stipsi?

L’incontinenza fecale si definisce come l’emissione involontaria di feci in luoghi e momenti inappropriati e socialmente inopportuni. La stipsi, al contrario, è rappresentata dall’incapacità o dalla difficoltà a espellere le feci. Un adeguato programma di regolarizzazione intestinale e di controllo delle evacuazioni rappresenta un aspetto fondamentale nel percorso riabilitativo del paziente mieloleso per consentirne un […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Come si modificano i meccanismi della defecazione in rapporto ai differenti livelli della lesione?

  Nelle lesioni con integrità dei metameri sacrali S2-S4 (lesione del moto-neurone superiore: LMNS) si osserva la conservazione del riflesso inibitorio retto-anale e del ri esso eccitatorio retto-anale, ipertono con assenza di controllo volontario dello s ntere anale esterno, assenza di sensibilità rettale, conservazione dell’attività riflessa della muscolatura del piano perineale. Nelle lesioni sacrali o […]

Leggi tutto
16 Oct
  • By admin
  • Cause in

Come si modifica l’attività intestinale dopo una lesione spinale?

Immediatamente dopo una lesione spinale (shock spinale) si viene a determinare un blocco della peristalsi intestinale (ileo paralitico) e della defecazione: questo provoca accumulo di liquidi e gas all’interno delle anse intestinali, distensione addominale (meteorismo), vomito, dif coltà respiratorie da innalzamento diaframmatico. In questa fase, che dura circa 5-10 giorni, bisogna provvedere a idratare adeguatamente […]

Leggi tutto